fbpx

Magazine

Cosa vedere a Monteriggioni

Adagiato sulla sommità di un colle a poco più di 30 km dalla nostra villa con piscina nel Chianti, Monteriggioni è senza dubbio uno dei borghi fortificati medievali più belli e famosi d’Italia. Il castello di Monteriggioni fu costruito dai senesi nei primi anni del Duecento per difendersi dai nemici fiorentini. Per secoli ha respinto assedi e attacchi, finché nel Cinquecento l’intero Stato Senese venne annesso a quello fiorentino e la sua funzione militare venne meno.

Cosa vedere a Monteriggioni min

Nel Medioevo il sommo poeta Dante Alighieri ne rimase colpito a tal punto da paragonare la sua visione a quella dei giganti collocati nell’Inferno: “[…] però che, come su la cerchia tonda Monteriggion di torri si corona, così la proda che ‘l pozzo circonda torregiavan di mezza la persona li orribili giganti, cui minaccia Giove del cielo ancora quando tuona“.

Nonostante il passare del tempo, il castello di Monteriggioni è rimasto praticamente intatto. Ancora oggi conserva gran parte delle strutture del XIII secolo. Lungo la cinta muraria, da cui sporgono quattordici torri, si aprono due porte: Porta Franca o Romea, rivolta in direzione di Roma; e Porta di Ponente, rivolta verso Firenze. Sul lato sud-ovest si apriva anche una terza porta che è stata in seguito murata. La camminata sulle mura è un’esperienza davvero indimenticabile. Dall’alto della cinta difensiva si può godere di un’incantevole vista, che spazia dalle colline del Chianti ai boschi della Montagnola, fino ad arrivare alle torri di San Gimignano.

Monteriggioni min

Cosa vedere nel borgo di Monteriggioni?

Varcata la possente Porta Franca, dopo pochi passi si giunge in Piazza Roma, considerata il vero e proprio cuore del borgo. Su di essa affaccia la Pieve di Santa Maria Assunta, l’edificio che meglio conserva i caratteri medievali. La sua storia è strettamente connessa a quella del castello. All’interno è conservato un dipinto del XVII secolo con la Madonna del Rosario, a cui è dedicata una festa nel mese di ottobre. Nelle immediate vicinanze della chiesa merita una visita il piccolo museo Monteriggioni in Arme, che ospita fedeli riproduzioni di armi e armature medievali e rinascimentali, alcune delle quali si possono addirittura indossare.

Passeggiando per vie e piazzette del borgo si ha veramente la sensazione che il tempo si sia fermato. Per chi vuole rivivere le magiche atmosfere del passato, nel mese di luglio Monteriggioni si anima di una suggestiva festa medievale, una delle rievocazioni storiche più importanti della Toscana.

Tra le cosa da vedere al di fuori del borgo fortificato si segnalano: l’Abbazia dei Santi Salvatore e Cirino, al cui interno si conservano pregevoli opere d’arte; la Pieve di Santa Maria a Castello, straordinario esempio dell’architettura altomedievale toscana; e l’Eremo di San Leonardo al Lago, con il coro affrescato dal pittore senese Lippo Vanni.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento
Nome*
*

Parlano di noi