fbpx

Magazine

Itinerario a Lucca

Tra le città a poca distanza dalla nostra villa merita senza alcun dubbio una visita Lucca, piccolo gioiello racchiuso all’interno di una delle cinte murarie più belle del mondo, sulla cui sommità c’è uno splendido viale alberato e una suggestiva passeggiata che dà modo di osservare la città dall’alto. Nonostante Lucca sembri piccola, le cose da vedere sono tantissime che elencarle tutte è quasi impossibile. Ma ecco un itinerario per chi, pur avendo poco tempo a disposizione, non vuole perdersi le sue principali attrazioni.

La visita della città comincia dal monumento principale, la Cattedrale di San Martino, con la splendida facciata romanica a tre ordini di loggette che sormontano un grande porticato decorato a rilievi. Fu fondata, secondo la tradizione, da San Frediano nel VI secolo, anche se il suo aspetto attuale è il risultato di vari rifacimenti. All’interno custodisce pregevoli opere d’arte, tra le quali spiccano l’antico crocifisso del Volto Santo e il Monumento funebre di Ilaria del Carretto realizzato da Jacopo della Quercia. Il vicino Museo della Cattedrale, allestito in un complesso di edifici sapientemente restaurati, raccoglie il tesoro della chiesa. A pochi passi c’è il Complesso Monumetale ed Archeologico dei SS. Giovanni e Reparata, che ripercorre la storia della città dalla fondazione romana fino al Medioevo.

La tappa successiva dell’itinerario è Piazza Napoleone, detta anche Piazza Grande, uno dei luoghi simbolo di Lucca. Si staglia, in mezzo alla piazza, il monumento a Maria Luisa di Borbone, mentre il lato principale è occupato dalla loggia cinquecentesca del Palazzo Ducale. Tra le prestigiose sale del palazzo si segnala la sontuosa Sala delle Guardie, decorata con un magnifico ciclo di affreschi dedicato all’imperatore Traiano. L’edificio ospita anche il Mu.R. – Museo del Risorgimento, che illustra la storia italiana nel periodo che va dal 1821 alla prima guerra mondiale. L’itinerario prosegue in Piazza San Michele, che occupa l’originaria area del Foro romano. Qui si trovano: il quattrocentesco Palazzo Pretorio, progettato dall’artista lucchese Matteo Civitali; e la romanica Chiesa di San Michele in Foro, dove si possono ammirare importanti opere d’arte.

A pochi minuti a piedi da Piazza San Michele si trova il Puccini Museum – Casa natale, dove il celebre compositore Giacomo Puccini nacque il 22 dicembre 1858. Al suo interno sono custoditi arredi, documenti, spartiti e preziosi oggetti appartenuti al musicista, tra cui il pianoforte Steinway & Sons su cui compose Turandot. Superata la vicina Chiesa di San Paolino, si prende Via Galli Tassi, sulla quale affaccia Palazzo Mansi, splendido edificio seicentesco che conserva gran parte degli arredi dell’epoca ed ospita la Pinacoteca Nazionale, con una raccolta di dipinti di grande valore che spazia dal XIV al XVIII secolo. L’itinerario continua poi con una visita alla Basilica di San Frediano, magnifica chiesa del XII secolo eretta su una basilica paleocristiana. Tra le numerose opere presenti si segnalano: il mosaico del XIII secolo posto sulla facciata, l’opera marmorea di Jacopo della Quercia e le statue di Matteo Civitali.

Nelle vicinanze della basilica merita assolutamente una sosta la bella Piazza dell’Anfiteatro, che sorge nel luogo in cui un tempo si trovava l’antico anfiteatro romano. Presenta, lungo tutta la sua circonferenza, botteghe, negozi e locali. Poco lontano si trova la Torre Guinigi, la più importante torre di Lucca, da cui è possibile godere di un meraviglioso panorama. Per raggiungere la cima bisogna salire 230 gradini ma ne vale la pena. Infine, l’ultima tappa dell’itinerario è il Museo Nazionale di Villa Guinigi, che ha sede in uno degli edifici più antichi di Lucca. Nelle sue sale si ripercorre la storia della città, dall’VIII secolo a.C. fino ad arrivare al Settecento.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento
Nome*
*

Parlano di noi