fbpx

Magazine

Itinerario di un giorno nel Chianti fiorentino

Il meglio del Chianti in un giorno? Visitarlo tutto in un solo giorno è un’impresa praticamente impossibile considerando le tantissime cose da vedere e da fare. Ma ecco un affascinante itinerario di un giorno nel Chianti fiorentino, adatto a coloro che, pur avendo poco tempo a disposizione, non vogliono lasciarsi scappare alcune delle meraviglie offerte da questo straordinario territorio!

San Casciano val di pesa

Partendo dalla nostra villa, la prima tappa dell’itinerario è San Casciano in Val di Pesa, la porta settentrionale al sinuoso paesaggio del Chianti. Abitato già in epoca etrusca, è un tipico borgo medievale ricco di storia e tradizione. Dopo una piacevole passeggiata nella centrale ed elegante via Machiavelli, ti suggeriamo di visitare: la Torre del Chianti, antica torre piezometrica divenuta terrazza panoramica, da cui è possibile godere di una fantastica vista sulle colline circostanti; e il Museo Giuliano Ghelli, che accoglie tutte le opere e le raccolte d’arte rinvenute e provenienti dal territorio sancascianese.

La seconda tappa dell’itinerario è Greve in Chianti, uno dei paesi più caratteristici della Toscana, dove sembra che il Medioevo non sia mai passato. Meritano una visita: la Chiesa di Santa Croce, che custodisce opere di grandi artisti fiorentini come Bicci di Lorenzo; e il Museo del Vino, dove avrai la possibilità di degustare un’ampia selezione di vini, ma anche di saperne di più sulla produzione vinicola locale. E se dopo tanto camminare, avverti un leggero languorino, fermati per pranzo, o per una degustazione, presso l’Antica Macelleria Falorni in piazza Giacomo Matteotti, un’esperienza da leccarsi i baffi.

Montefioralle

A questo punto, dopo essersi rilassati un po’, l’itinerario prosegue nell’antico borgo fortificato di Montefioralle, un piccolo gioiello che conserva tutte le suggestioni delle sue origini medievali. Qui fermati ad ammirare: la Chiesa di Santo Stefano, che raccoglie opere di pittori datate tra il XV e il XVI secolo; e il castello, indicato come la casa della famiglia Vespucci, la stessa del famoso navigatore Amerigo. A pochi km da Montefioralle si trova l’antico complesso monastico della Abbazia di San Michele Arcangelo a Passignano, incastonato tra i cipressi sul culmine di una collina. Sono di notevole interesse: la chiesa, che conserva opere di grande pregio artistico; e la grande sala del refettorio all’interno del monastero, con l’ultima cena dipinta ad affresco da Domenico Ghirlandaio.

La tappa successiva è San Donato in Poggio, un suggestivo borgo che ha conservato intatto l’aspetto medievale. Situato in cima ad un colle, è ancora oggi circondato dalla cerchia muraria duecentesca, lungo la quale si erge una torre di avvistamento dalla forma molto particolare. Il cuore del borgo è la suggestiva piazza Malaspina, sulla quale affacciano: l’elegante Palazzo Malaspina, di cui oggi si può ammirare la struttura tardo rinascimentale; e la Chiesa di Santa Maria della Neve, in stile gotico.

Infine, l’ultima tappa dell’itinerario, distante circa 15 chilometri dal nostro relais nel Chianti, è Barberino Val d’Elsa, uno dei borghi più incantevoli dell’intero territorio. Passeggiando tra i suoi vicoletti medievali si respira un’atmosfera d’altri tempi. Nel borgo, ancora oggi in parte racchiuso all’interno dell’antica cinta muraria, si possono ammirare: il Palazzo Pretorio, con la facciata ricca di stemmi; lo Spedale dei Pellegrini, fondato nel XIV secolo per dare riparo e ospitalità ai pellegrini; e la Chiesa di San Bartolomeo, che affaccia su una bella terrazza con vista sulle colline.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento
Nome*
*

Parlano di noi