fbpx

Magazine

Parco Sculture del Chianti

Nel cuore del Chianti senese, e precisamente a Pievasciata, piccolo borgo nel comune di Castelnuovo Berardenga, si trova il Parco Sculture del Chianti, una suggestiva mostra permanente all’aperto di installazioni e sculture contemporanee. Il parco, situato a poco più di 40 km dalla nostra villa con piscina nel Chianti, è immerso in un meraviglioso bosco di querce, lecci e castagni. Infatti, la sua caratteristica principale è l’integrazione tra arte e natura: ogni opera è parte integrante dell’ambiente che lo circonda. Nel 2014 è stato addirittura inserito dal National Geographic tra i 10 migliori Parchi di Scultura al mondo.

Il progetto nasce da un’iniziativa dei coniugi Giadrossi, entrambi appassionati di arte contemporanea, che nel 2004 hanno aperto questo museo a cielo aperto che non ha mai smesso di incantare e di attirare visitatori. Le opere presenti sono site-specific, ossia sono state pensate e proposte dall’artista dopo aver visitato il luogo. Il percorso, lungo circa 1 km, è caratterizzato da culture e stili diversi. Le installazioni e le sculture sono state realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo con materiali molto diversi tra loro: bronzo, ferro, granito, marmo, vetro, neon ecc.

Tra le varie opere in mostra si segnalano: la maestosa scultura in vetro e acciaio “Energy” del greco Costas Varotsos, che sembra emergere dalle rocce; i tronchi di marmo di Carrara di “Coins de Bois Blanc” del francese Nicolas Bertoux; le colorate mucche in ferro sagomato di “The Milk Factory” del singaporiano Vincent Leow; l’imponente ghiglia di una nave in lava vulcanica di “The Keel” del turco Kemal Tufan; e l’installazione “Off The Beaten Track” dell’inglese William Furlong, con effetti sonori che prendono vita al passare dei visitatori. Alcune opere sono interattive come l’installazione “The Labyrinth” dell’artista inglese Jeff Saward, un vero e proprio labirinto di vetrocemento che può essere percorso interamente.

All’interno del parco nel 2009 è stato inaugurato un anfiteatro, dove, nei mesi di luglio ed agosto, vengono organizzati concerti di musica classica, jazz, opera, tango ed altri generi musicali. Le quinte sono state realizzate in marmo bianco di Carrara ed in granito nero dello Zimbabwe mentre il palcoscenico e i gradoni sono ricoperti da lastre di lava. Sugli spalti invece sono presenti figure di alcuni famosi personaggi del mondo dello spettacolo.

Inoltre, a pochi metri dal parco, nella vecchia fornace di Pievasciata, è stata allestita una galleria d’arte in cui sono esposte le opere di artisti internazionali. Ma non finisce qui perché nel borgo di Pievasciata e nei suoi immediati dintorni si possono ammirare altre dodici sculture d’arte contemporanea. Tra queste spiccano: “I Colori del Chianti” di Antonella Farsetti, che ha rappresentato i tipici colori del Chianti riproducendoli su vetro temperato; e “Warhol in Chianti” di Elia Casini, un mosaico composto da più di centomila tessere in vetro trasparente.

Foto © Parco Sculture del Chianti

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commento
Nome*
*

Parlano di noi